PERDONO...

offrì
generose
gambe

forti
diritte
fatte per l'amore

Dino
comprese

piangendo
leccò
vergini parti
..
descrisse
cantò
emise
gioie
come nessuno
poi..

SIBILLA....

notti illuminate
trascorse
concesse sorrisi
illusioni
all'uomo
bambino

quando il dottore
permise

infiniti amplessi

si udì
nella notte immaginata
grido di gioia

l'intero lenzuolo
inumidì

bianco sangue
sembrò

frutto
piacere
dell'infinito
amore..-.

Padova 16 maggio 2018
(ALERAMO e CAMPANA)