REGALO .......

quasi improvviso
mi prese
allora

come non mai..

lunghe
leggere
mani

dissero
a tutto di me
come..

dove...

totalmente
oltre
fantasia
forse
magari
silente..

tutto il tempo
gozzaniano
tra profumi
inimmaginati
senza respiri

sforzi
..

dal tempo infante
non credevo poter
crollare sì dolcemente..

ubbidire
eternamente
quasi finire
..
braccia
gambe
giovanili
idilliache
...
andai..

ubbidendo
sino
alla spelonca
desiderata oltre
il confine..-.

Padova 10 luglio 2017
((paradiso e ritorno..)