QUELLA POESIA....

come perduta..

senza titolo
quasi..

certo
era di Alfonso Gatto..

parlava
di un ferroviere
l'ultimo del treno
chiuso nella cabina
per controllare...

nell'inverno
senza alcuno..

solo rumori bagnati
nella notte

presaga...-

Padova 14 giugno 2017
(editore Vallecchi..)