SE FOSSI CAPACE ODIARE.....

oppure
peggio

questo non so..

sento rumore
dei bus
che buttano fumo..

mi cacciano sul marciapiedi
feroci ringhiano
quasi senza denti aguzzi..

arrogano diritti..

girano
per vicoli antichi

strade
ch'erano storiche

calpestano pagine
muri
fatti di mattoni

bici
senza catene
non più pedonabili
colme di buche
quasi fossi a Roma..

le chiamano strade..

c'era
ad Urbino
un vento pulito
colorato dal suo pittore..

Siena..

dopo mezzanotte
visto
assorbito
quel film di Luchino..

in giro
c'era nessuno..

io
lei
tanto stupore..

aria salmastra
di Pescara

quasi fosse Trieste..

seppur Torino
appena colma
di officine..

quello doveva..

avrei atteso
sogni
futuro..

non questo
però..

confusione
paura
estranee mani
tese per chiedere..

no..

io non desidero
ciò..

questo..

speravo..

speravo..

anche sgrammaticalmente
forse..

non questo

no..

per favore..

indignitosamente.-.

Padova 9 giugno 2017
(vita che non è..)