E' LA MEMORIA CHE MI TURBA...

dalle ingrate pagine
di"la Repubblica"
inserto del medico
risponde..

arriva di sghimbescio
una parola nuova

accidiosa
sinistra
..

ladra
pure..

inserita
nel contesto
....
si salvi chi può..

chi meglio merita
ed ha giusta fede..

salto le righe

ma il danno
è fatto..

cerco non capire
ed infatti mi confondo
nella grigia paura
acolorita..

ciò che mi segue
come ombra
somiglia..

"verrà la morte ed avrà i tuoi occhi"

scappo
immobile
piego malamente
la pagina..

mi riprometto..

non leggerò
comprerò
più
il giornale
che Scalfari
grida con vanto..-.

Padova 29 marzo 2017
(giorni senza nomne..)