AL CAPANNO NUMERO DIECI..

laggiù
a Senigallia
unica fila
di legno dipinto

a strisce
vecchie
di una vita..

dentro

scritte col lapis
o carbone..

nomi tanti

i nostri
cuori
promesse
usurati costumi
di sempre..

odorava di ragazzerie
tutto l'ambiente

poi venne il progresso

fatti in muratura
senza colori

e noi

almeno credo

seguimmo
gli anni

sino
a sparire

campare di ricordi
senza valore..

forse.-.

Padova 31 gennaio 2017
(sempre e solo ricordi..)