ORCHESTRA DI FIATI DI CADONEGHE

Scoppia la testa
con questo sole violento
maligno
dispettoso
improvviso

Appena oltre il ponte
si allarga la strada

E' lì che trova asilo
la Banda di ragazzi e ragazze
giovanissimi
da scuola media

Ti scordi i maratoneti
e giri loro le spalle

Non basta ascoltare
bisogna vedere
Tutti seri-compiti
volti così giovani
Qualcuno ancora coi brufoli

Scordo
dimentico
volo

Rapida una ragazza
si aggiusta la coda
scansa un capello dispettoso
che vola davanti agli occhi

E' musica allegra
piena di promesse
composta anche
dall'altra parte del mondo

C'è nell'aria qualcosa di nuovo
Questi ragazzi mi rallegrano tutto

Le note dei giovani fiati
arrivano leggere
oltre il Fiume
invitano il tempo
a fermarsi

Quasi mi siedo per terra
e scordo la bici.

Padova 23 aprile 2007