Blogs

LA PANCIA GONFIA DI STENTI...

giace
in silenzio
coperto di miseria
lo Sconosciuto
sotto il portico...

accanto
un libro ecologico..

mai letto..

fame..

misteri.

mi pesa
questo destino
dell'Ignoto.-.

AI MIEI IMMENSI AMICI...

scusatemi
altro pure..
...

tra poco

giorni alcuni...

riprenderò
il nostro colloquio

le mie insulse
feroci..?
doloranze
stanno per finire

perdonatemi
anche se non lo merito...

DOMENICA MATTINA...

era
tempo fa
quando non so

manco ricordo...

piangendo lacrime
immense
Ella mi disse
gridò
al cielo piovoso :

non si può
non si deve
profittare
dei sentimenti..

UN GIORNO MAGARI...

quando

non so

suppongo confusamente
lacci
ire sguaiate

pene apparenti
disagi...

tornerò allora
quasi nulla fosse accaduto

senza negare

nascosto
dietro una pagina

PRENDI QUALCOSA.....

invece
CONCITA...

martedi 28 marzo..
mi ha trafitto
quasi fosse
lunga
lacerata
confessione...

"qualcosa"

intende
una pasticca
qualche goccia...

un suggerito
consiglio

E' LA MEMORIA CHE MI TURBA...

dalle ingrate pagine
di"la Repubblica"
inserto del medico
risponde..

arriva di sghimbescio
una parola nuova

accidiosa
sinistra
..

ladra
pure..

inserita
nel contesto
....

MENZOGNA....

dopo tanto tempo..

ho creduto
non mi riconoscesse..

così..
trascurato
col vecchio berretto rosso
ritrovato...

invece..

educata..

col sorriso
di un tempo..

la Signora

ABBRACCI SOTTO LA LUNA..

Elena..

fiori

dai campi di grano..

girava

Elena ...

altra

stupita sorrise
pel dono
riservato
al marito
sparito...

Elena

tu..?..

dissero verbi

lacrime

sorrisi

SUONA IL TELEFONO...

nessuno risponde
però..

riprendo il mio lavoro

subito risuona
a vuoto
il telefono...

immagino
allora sia
un perditempo..

peggio pure..

mi calmo ..

ma subito

ZEBIO COTAL...

vagamente
ricordavo :

la copertina
telata

i tempi di Zivago..

Pescara

libri desiderati
mai persi..

posati in luoghi
magari particolari..

lo " Zebio Cotal "
mi girava in testa

NEL POMERIGGIO SENZA NOME...

mi porterò..
lascerò
la mente
ogni coraggio
mai posseduto

mentre
armeggeranno
nella testa vuota
colma di..
nulla..

per non temere
soffrire
che non so..

penserò

JACH LONDON.....

or sono
giorni

in FAHRENHEIT

non per caso
certo

dicevano :

LONDON...

tempi

ideali

morte

film...

sociale..

calli ferrosi
alle mani

acqua di mare

indifferenti

LE MIE SECCHE...

trasparenti mani
prendesti

delicatamente

posandole
sul seno tuo..

eppoi
portasti
la mia mente
dove tu sai..

carezze pulite
come immaginate

forse..

era
una estate
volata

REICHLIN....

ci ha
temporaneamente
lasciati..

NOI

LO

ricorderemo

SEMPRE..!!-

ogni parola
è solo estranea

nessun commento.-

Padova 22 marzo 2017
(Compagno da sempre..)

CANTI OPITERGINI...

posto
simile..

luoghi..

laggiù..

si parla

dicon note
inflesse
rossiniane..

Pesaro
allora..

..

prima vita
silenzio
desiderato..

oddio..

è forse vero
..

LA VITA.....

come Camus....:

la vita

altro non è
che inutile eroismo..-

Padova 20 marzo 2017
(pur'io....)

LE POESIE ....

"EDGARD ALLAN POE.."

tradotte da Federico Olivero

edite da Laterza in Bari
nell'anno 1912

poi
quando sarò a casa...
pulirò arieggerò
per non aspirare
gli spiriti

COINCIDENZE....?...

laterza editore

de donato editrice

altri
pure..

sempre"sinistra"

via Nazario Sauro, 33

Bari

solo coincidenze..?..

oppure..!!-.

Padova 17 marzo 2017
(mani pulite..)

LATERZA ..editore..

quasi fosse
gioco
innocua bugia

pure..

a Senigallia
incontrai Elena Croce
un giorno
di troppo tempo fa..

Brunello
presentò

Lei disse
raccontò cose
della Famiglia
del Padre

SILVIA GIRALUCCI :

orfana
dignitosa
commuove..

dopo
Via Zabarella...

grazie SILVIA....

Padova 16 marzo 2017
(scritto col sangue..)

UN'ORA SOLA TI VORREI....

credevo averla scordata
oppure inventata...

la tragica storia
"vita"..?
di LISELI HOEPLI

invece è accaduta
davvero..

faticando mentalmente
l'ho cercata
eppoi trovata
dalle parti

ELENA SOMARE'....

più che stupito

senza fiato

a bocca aperta

col fazzoletto
che mi copre
labbra sigillate

ho assorbito
quasi impossibile
a dirsi

immaginare

note
tante nobili note

TERESA MATTEI...

ieri

solito appuntamento

indissolubile
però..

è tornata...
venuta per sempre

TERESITA..

sospeso

e

fermo
l'inutile mio cuore

mente
offerta
rapita
anche

DEFLAGRANDO....

il cuore mio
andò..

dove non so

....

nel tempo
di un cielo
simile
a quello di Gagarin

nascose
se stesso

qualcosa...

dove
non ricordo

acolorato

muto

pure.-.

VIA DELLE TRE CANNELLE.....

dicono
alcuni

ed io non so..
che' ora non ci son più..

percorrevo
inconsciamente
tutti giorni..

per Piazza Venezia

arrivare
in ufficio
parlare
pensare
altro

tanto

CHE SIA BENEDETTA...

vita
gridata
supplicata
gettata..

Mannoia

invoca

straziante

preghiera
tradita..

per due volte..

la prima mi colpì
tanto che credetti
non averla compresa

inventata

POESIE .....

Maurizio Zanon

in Venezia
anno 1991
stampò
con Folin
tipografo

34 paginette
in carattere inglese

poesie d'amore

m'hanno rievocato :

Dolce Stil Nuovo

e perchè no..?

PAROLE...

senza valore

significati...

multiple attese
e
confusione

disattivato
sempre
ogni pensiero

tentativo
di andare

fuggire...-.

Padova 1 marzo 2017

SERVABO....

preso..

trovato..

come
alla Festa de L'Unità

era il 1992..

suggerito
da veste ruffiana
più che graziosa
elegante
come solo Bolaffi
sa fare..

dicevo..

ieri
eppure prima

VOCE ......

appena
appena
sotto
di traverso
arriva
Maria Grazia

conduce
sussurra
laica preghiera

sensazione nuova
antica pure

mattina..

il resto dorme
muore
quasi

arriva
lei
..

Syndicate content